martedì 8 agosto 2017

25 27 agosto eventi in Oltrepò Pavese

Venerdì 25 agosto - ore 21.30
Il Cielo e le costellazioni di settembre”
seguirà Osservazione notturna al telescopio


Ogni sera, quando cala il buio della notte e le stelle brillano in cielo, in compagnia della Luna e dei pianeti, inizia uno spettacolo che va in scena da millenni. Da sempre l'uomo, che ne ha subito il fascino, ha raggruppato stelle in apparenza vicine in forme e figure a cui ha dato il nome di costellazioni. Il cielo stellato è diventato così un palcoscenico in cui si esibiscono eroi e divinità, mostri e ibridi da fantascienza, re e fanciulle, protagonisti di leggende lontane nel tempo e più avvincenti di qualsiasi favola.
Nella prima parte della serata andremo a raccontare le storie legate alle costellazioni principali visibili in questo periodo e scopriremo quali sono gli oggetti stellari e non più particolari e curiosi, tra cui ammassi stellari, nebulose planetarie, stelle doppie e galassie, che si possono osservare all’interno di queste costellazioni. Inoltre andremo a scoprire gli eventi astronomici più interessanti e le ricorrenze del mese di settembre.
Nella seconda parte della serata potremo godere della bellezza del cielo dell’Oltrepò, ancora puro e incontaminato; impareremo a riconoscere insieme le costellazioni e potremo osservare al telescopio alcuni tra i più affascinanti oggetti celesti visibili in questo periodo.
Ampio spazio sarà dedicato all’osservazione del pianeta SATURNO visibile ancora per poche settimane.


Avviso importante:
Si ricorda che i posti disponibili sono limitati, la prenotazione è obbligatoria.
Si consiglia inoltre di dotarsi di abbigliamento adeguato soprattutto per l'attività all'aperto (felpa o giacca a vento).






Sabato 26 agosto - ore 21.30
Le Lune di Saturno”
seguirà Osservazione notturna al telescopio


Sono oltre sessanta le lune di Saturno, quasi un primato nel Sistema Solare, la maggior parte delle quali scoperte proprio dalla sonda CASSINI che che da oltre 10 anni orbita attorno al “pianeta con gli anelli” scoprendo caratteristiche che mai nessuno avrebbe immaginato.
Nella prima parte della serata verranno proiettate immagini del pianeta Saturno tra cui le più belle fotografie riprese dalla CASSINI, una delle missioni più produttive della storia dell’esplorazione del Sistema Solare, che si appresta a concludere le sue osservazioni a metà settembre con un ultimo, inevitabilmente viaggio, quando si immergerà nelle nubi tormentate di Saturno fino a venire completamente distrutta dalle immense pressioni e tempeste presenti nell’atmosfera del pianeta.
Alcune lune del pianeta hanno fornito grandi sorprese nei viaggi ravvicinati che la sonda ha svolto in questi oltre 10 anni di attività, scoprendo oceani di metano sulla superficie del satellite naturale più grande del Sistema Solare, Titano, per non parlare dei getti di vapore emessi da Encelado, che intrappolato tra le forze mareali del pianeta e del suo complesso sistema di satelliti emette tanto materiale ghiacciato da alimentare uno degli anelli più esterni del pianeta.
Dopo una breve presentazione, nella seconda parte della serata potremo godere della bellezza del cielo dell’Oltrepò, ancora puro e incontaminato; impareremo a riconoscere insieme le costellazioni e potremo osservare al telescopio alcuni tra i più affascinanti oggetti celesti visibili in questo periodo.
Ampio spazio sarà dedicato all’osservazione del pianeta SATURNO visibile ancora per poche settimane.
Avviso importante:
Si ricorda che i posti disponibili sono limitati, la prenotazione è obbligatoria.
Si consiglia inoltre di dotarsi di abbigliamento adeguato soprattutto per l'attività all'aperto (felpa o giacca a vento).




Domenica 27 agosto - ore 16.00
Foto-trekking: foto, osservazioni e appostamenti”
Passeggiata naturalistica
seguirà osservazione del Sole al telescopio


Un pomeriggio dedicato interamente al trekking naturalistico. Durante la giornata proporremo una proiezione interna dei risultati ottenuti dal monitoraggio della fauna selvatica del 2017 in Oltrepò Pavese.
Le "fototrappole" installate dalla guida naturalistica dell’Associazione Volo di Rondine Marco Ciccolella ci mostreranno da vicino abitudini, atteggiamenti e la vita della fauna del territorio.
Dopo la breve introduzione il pomeriggio sarà dedicato all'osservazione sul campo, i sentieri intorno all'Osservatorio Astronomico saranno l'area di studio del trekking. Posizioneremo le fototrappole e ci dedicheremo a fotografare panorami e dettagli della natura locale, impareremo a muoverci in ambiente naturale e ci dedicheremo interamente all'osservazione dei dettagli, tracce, impronte e segni utili a individuare al meglio le aree di appostamento.
Proprio grazie a strumenti mimetici capiremo come integrarci al meglio nell'ambiente naturale.
L'escursione è adatta a tutti e si svolge su sentieri segnati e sicuri, impareremo così a sfruttare l'osservazione diretta e ci avvicineremo anche al mondo del fototrappolaggio che ci permette di avere "un occhio fisso sulla natura".
Munitevi di macchina fotografica per un pomeriggio di natura!
Per la passeggiata si consigliano scarpe adeguate ai sentieri sterrati di collina.
Durante l’attività sarà possibile svolgere anche l’osservazione del Sole al telescopio per cogliere in diretta le macchie e le protuberanze, in totale sicurezza per gli occhi.




Contributo di partecipazione:


Venerdì 18 agosto e Sabato 19 agosto - ore 21.30 (attività serale):
Ingresso adulti (a partire da 13 anni compiuti): 10 euro
Ingresso ridotto junior (dai 6 ai 13 anni): 6 euro
Ingresso bambini (sotto i 6 anni): gratuito


Domenica 20 agosto - ore 16.00 (attività pomeridiana):
Ingresso adulti (a partire da 13 anni compiuti): 10 euro
Ingresso ridotto junior (dai 6 ai 13 anni): 6 euro
Ingresso bambini (sotto i 6 anni): gratuito




PER TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA E’ RICHIESTA LA PRENOTAZIONE


Il contributo è richiesto per la sola attività di osservazione al telescopio e guida al racconto delle costellazioni.
Gli eventuali filmati al Planetario (distribuiti in licenza Creative Common) sono proposti gratuitamente ai partecipanti, e non viene richiesto nessun contributo economico per la visione di tale materiale.
Per informazioni e prenotazioni:
Segreteria - Planetario e Osservatorio Astronomico (Loc. Cà del Monte, Cecima, PV)
Dal martedì al sabato dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30
N.B. In caso di mancata risposta o per telefonate ricevute in orari esterni a quelli indicati, sarete richiamati appena possibile

telefono: 3277672984 – 3272507821
Le prenotazioni via mail saranno ritenute valide solo se inviate entro 24 ore dall’inizio delle attività e se confermate dalla Segreteria. Per comunicazioni urgenti fare riferimento ai recapiti telefonici.

In caso di maltempo o cielo nuvoloso, l'attività dell'Osservatorio astronomico avrà comunque luogo.

Le osservazioni verranno sostituite con la proiezione di filmati astronomici, immagini di oggetti del profondo cielo e simulazioni della volta celeste sotto la grande cupola centrale del Planetario.

Il programma delle attività potrà subire variazioni dovute a necessità organizzative

Riserva Naturale Monte Alpe: escursioni guidate gratuite

Riserva Naturale Monte Alpe: escursioni guidate gratuite

6, 13, 15, 20 agosto 2017

ore 10.30 e ore 15.00

vedi evento su FB
dove:  Strada statale del Penice, Casermetta Forestale
guida Volo di Rondine: Vera (13,15,20/08) e Marco (6/08)
organizzato da ERSAF Regione Lombardia
con associazione Volo di Rondine
escursioni oltrepò pavese Monte AlpeMonte Alpe è riserva naturale e anche riconosicuto come SIC, cioè sito di importanza comunitaria, per la presenza di ben 3 ambienti prioritari. La riserva di Monte Alpe, che si estende per più di 300 ettari, ha una elevatissima biodiversità, con una presenza eccezionale di specie animali grazie alla varietà di ambienti e quindi alle numerose specie vegetali.
Il luogo adatto per conoscere tante specie di  alberi e per riuscire ad osservare alcuni animali come farfalle, uccelli, caprioli, rimanendo al fresco del bosco a 1000 m di quota.

All'interno della riserva naturale Monte Alpe sono presenti numerosi sentieri che attraversano diversi ambienti naturali: la faggeta, la pineta, il prato-pascolo con ricche fioriture estive, la zona umida, il querceto...

ERSAF organizza delle visite guidate che, con escursioni facili di circa due ore, permettono di attraversare i vari ambienti e osservare le caratteristiche particolari di flora e fauna, accompagnati gratuitamente dai naturalisti dell'associazione Volo di Rondine.

Escursioni guidate gratuite:
  • 6, 13, 15, 20 agosto: 10.30-12.30 e 15.00-17.00 - GRATUITE
Ritrovo presso il Centro Visite della Riserva nella Casermetta della Forestale sulla SP del Penice a 7 km circa da Varzi, 2 km dal Passo Penice.Info: tel. 3394518087 - info @volodirondine.com
.

domenica 31 luglio 2016

Informazioni sulle attività gratuite a Monte Alpe

Tutti i giorni di apertura del centro visite c’è la possibilità di partecipare alle visite guidate. Le escursioni guidate al Monte Alpe sono non solo un’occasione per scoprire le peculiarità della Riserva, ma anche un’opportunità per osservare e riconoscere la flora spontanea e individuare tracce e impronte di animali selvatici. Un modo un po’ speciale di entrare nel bosco e ascoltare la natura.
Le escursioni sono programmate nei i giorni di apertura al pomeriggio, con partenza dalle ore 15.00. Si tratta di sentieri adatti a tutti e facilmente percorribili in circa due ore, sono necessarie però scarpe da trekking o scarponcini. Le modalità e il percorso possono variare a seconda dei casi.

Il centro visite è aperto il 6-7-14-15-21 agosto dalle ore 10.00, ad eccezione del sabato 6 agosto aperto dalle ore 14.00
Le escursioni sono organizzate tutti i giorni di apertura con partenza alle ore 15.00
I servizi del centro visite e le escursioni guidate sono GRATUITI.

Si ricorda che al di fuori delle date indicate, la Riserva è aperta tutto l’anno ed esiste la possibilità per gruppi e scolaresche di prenotare il servizio di accompagnamento.

Il servizio di centro visite e la gestione della Riserva Naturale Monte Alpe sono organizzati e finanziati da ERSAF - Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste di Regione Lombardia.

Le attività sono svolte dallo studio naturalistico Volo di Rondine
Per informazioni:
Volo di Rondine tel. 339.4518087 (dott.sa Vera Pianetta)
info @ volodirondine.com – www.volodirodine.com
pagina FB Esplorando Monte Alpe
pagina FB Volo di Rondine – NATURA in Oltrepò Pavese

Dove: il Centro Visite, anche ritrovo per la partenza per le escursioni, è situato nella Casermetta Forestale sulla strada provinciale SP 461 del Penice, che provenendo da Varzi si incontra sulla sinistra, circa 2 km prima del Passo Penice.

Altre informazioni su Monte Alpe
La Riserva Naturale Monte Alpe
Sito di Importanza Comunitaria
Menconico (PV)

Inserita nel cuore dell'Appennino lombardo, la Riserva Naturale Monte Alpe è stata istituita nel 1985. Gestita da ERSAF - Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste - il sito ha grande importanza paesaggistica grazie alla presenza di fitti boschi di latifoglie e di conifere. Soprattutto queste ultime costituiscono il primo nucleo di riforestazione realizzato in Oltrepo, dove si sono praticati pure innovativi interventi di lotta biologica e opere di ingegneria naturalistica. Oltre ai prati ricchi di importanti fioriture, la biodiversità si manifesta anche a livello di fauna comprendendo numerose specie animali, tra le quali la formica rufa inserita come intervento di lotta biologica a partire dagli anni'50.
Sito di Importanza Comunitaria dal 2005, la Riserva è aperta al pubblico tutto l’anno, ed è possibile organizzarvi visite guidate per gruppi o per scolaresche. Ubicata in provincia di Pavia, la Riserva è totalmente compresa nei confini amministrativi del Comune di Menconico. La collocazione orografica è riferita all’alta Valle Staffora, poco a ridosso delle pendici del Monte Penice. La superficie complessiva è di circa 328 ha di cui 300 boscati e i rimanenti a prato, prato-pascolo e coltivo. Le aree boscate comprendono circa 186 ettari di pineta artificiale a prevalenza di Pino nero e 114 ettari di bosco ceduo. Gli impianti di conifere occupano aree potenzialmente destinate al bosco misto di Faggio e Abete bianco alle quote alte e nelle esposizioni settentrionali, mentre alle quote più basse occupano aree potenzialmente destinate a boschi di Roverella, Carpino nero e Orniello.
Il punto più basso della riserva è posto a 769 m s.l.m. mentre la quota più alta raggiunge i 1.254 m s.l.m.
Si ricorda che l’accesso alla Riserva è libero ed i sentieri sono ben segnalati e in alcuni tratti arricchiti da cartelli esplicativi.

Si Riparte, dal 6 agosto 2016 escursioni gratuite in Riserva!

Si Riparte, dal 6 agosto 2016  escursioni gratuite in Riserva!